SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO REGIONALE PER I DIPENDENTI DELL’ASSOCIAZIONE REGIONALE ALLEVATORI ARAV

Nel tardo pomeriggio di oggi le Segreterie regionali di Fai-Flai-Uila e Confederdia del Veneto hanno sottoscritto il primo Contratto Integrativo Regionale di lavoro per i dipendenti dell’ARAV, Associazione Regionale Allevatori del Veneto. Dopo una lunga trattativa iniziata nel 2022, che ha visto molte criticità in tutti questi mesi, le Parti hanno sottoscritto una intesa unica nel suo genere in tutto il territorio nazionale che mette in palio 900€ al raggiungimento degli obiettivi collettivi stabiliti, da una risposta in termini di organizzazione del lavoro, regolamenta le maggiorazioni demandate dal CCNL, rafforza la formazione per i dipendenti.

“È il primo passo verso un percorso di normalizzazione dei livelli di contrattazione – commenta il Segretario Generale Giosué Mattei – abbiamo inseguito questo Contratto per troppo tempo ma finalmente siamo riusciti a trovare una intesa che riconosce ai lavoratori e lavoratrici del settore un premio per obiettivi riconoscendogli il prezioso lavoro che svolgono per garantire altissimi standard di qualità delle produzioni lattiero casearie grazie alle analisi di laboratorio e dei controlli funzionali in migliaia di stalle in tutta la regione. Questi lavoratori sono il secondo anello della filiera e della tradizione lattiero casearia in Veneto e contribuiscono in maniera determinante alla salute e al benessere animale e ad una altissima qualità delle produzioni. Con questo accordo – continua il Segretario – auspichiamo anche di dare un contributo positivo e un impulso per il rinnovo del CCNL di settore scaduto a fine 2022 la cui trattativa entrerà nel vivo nelle prossime settimane.”

Ultimi articoli

Agricoltura

Industria

Industria

Agricoltura