Giovanni Mininni rieletto Segretario Generale

L’assemblea generale della FLAI CGIL, al termine dell’VIII congresso della categoria, ha rieletto Giovanni Mininni segretario generale con il 97,8% dei consensi.

Mininni si appresta così ad avviare il suo secondo mandato. “Al lavoro e alla lotta”, ha detto di fronte all’assemblea generale concludendo il suo intervento e ringraziando i delegati e le delegate che hanno partecipato alla tre giorni di confronti e dibattiti, arricchiti anche da eventi musicali ed artistici. Sindacaliste e sindacalisti che quotidianamente nei luoghi di lavoro si battono in difesa dei diritti dei lavoratori, e portano avanti le ragioni della federazione, e che hanno affollato la sala dell’hotel Marriott. “Mi avete gratificato per questa vostra grande fiducia, spero di poter essere all’altezza. So che potrò contare su ognuna e ognuno di voi. Le cose di cui abbiamo discusso in questi tre giorni sono importanti, e la Cgil deve essere soggetto di cambiamento. Noi ci saremo. Abbiamo un grande patrimonio”. “Fa freddo – aggiunge Mininni scherzando ma nemmeno troppo viste le intemperie che stanno colpendo il paese – perché in questa società è sempre più complicato vivere. Può capitare di sentirsi soli. Questo congresso è solo il momento di un lungo percorso, partito dai territori, fino a questa assemblea nazionale. C’è vicinanza umana. Tutti quanti abbiamo bisogno non solo di grandi idee e sogni importanti, ma anche di sentirsi scaldato il cuore. Questo congresso lo abbiamo pensato anche per questo motivo: con la musica della Band del Pueblo Unido, con le parole di Moni Ovadia contro le guerre, con il lavoro di Tecné sulle condizioni di vita e di lavoro degli addetti del nostro settore. Metaforicamente su questo palco è salito anche Filippo Turati, abbiamo rivitalizzato le nostre radici per affrontare le grandi sfide che abbiamo davanti. Tutti quanti insieme ce la possiamo fare”.

Ultimi articoli